LA PAGINA DELLA MODA

"Una moda che non raggiunge le strade non è moda."
(Coco Chanel)

La nuova e vecchia moda, invasione amichevole delle sue creazioni nei nostri armadi e non solo, chi saprà resistere?
Il dizionario Garzanti definisce la moda così ” l’usanza più o meno mutevole che, diventando gusto prevalente, si impone nelle abitudini, nei modi di vivere , nelle forme del vestire ”, Tra queste pagine, nessuno stile o gusto particolare verrà imposto, perchè la moda la facciamo noi, curiosando tra le vetrine, spulciando nei mercatini, osservando le sfilate, uno spazio aperto a tutto ciò che ci piace indossare e che sogniamo avere nei nostri armadi.




Quando la Musica incontra la Moda: Lavinia Biancalani Stylist dei Negroamaro, Fondatrice dell'Agenzia Social Media "Thestylepusher", un percorso di vita ed esperienze professionali tra moda, musica, lifestyle e beauty, tanti sogni da realizzare ed il coraggio di scegliere sempre di essere se stessa.


DALL'ABBIGLIAMENTO PER IL GIARDINAGGIO AI CAPI DI MODA E' UN ATTIMO: LAURA ASHLEY E LA SUA STORIA

Il nome di "Laura Ashley" fa parte di quei marchi inglesi famosi in tutto il mondo e anche chi non ama i vestitini a fiori o i divani di chintz non può non conoscere Laura Ashley.


LA COQUETTE ITALIENNE CHE CONQUISTO' PARIGI E IL MONDO DELLA MODA: MARIA ROSARIA RIZZO

Lei è Maria Rosaria Rizzo, una delle fashion blogger italiane più apprezzate nel settore moda a livello europeo, fondatrice del Blog "La Coquette Italienne" che nel 2014 si è aggiudicato il Golden Blog Awards come miglior Blog francese. Italiana d' origine e francese d' adozione, si definisce testarda, positiva, con tanti sogni nel cassetto che pian piano è riuscita a realizzare.




Con quasi 185ml followers su Instagram e 340ml iscritti al suo canale YouTube Vanessa Ziletti è tra le giovani influencer più seguite. Tutto ha avuto inizio dall' intuizione geniale di questa giovane content creator bresciana di aprire il canale Youtube "Magico Trucco" per arrivare ad essere oggi semplicemente "Vanessa Ziletti": un riferimento per tantissime ragazze nel settore beauty - make up.




C' era una volta Gabrielle Chanel. Lei, unica e inimitabile, un’ icona di stile e un mito senza tempo che continua ad essere il simbolo dell’ eleganza, della classe e della raffinatezza. Non esistevano le fashion blogger né le influencer, la moda era imitazione del suo stile intramontabile, che ancora oggi esalta la silhouette femminile come allora, e tutto questo grazie a una nuova visione della moda.





Giorgio Armani ha incitato il mondo della moda a rallentare i ritmi producendo meno e meglio, un concetto che esprime ciò di cui in tante oramai abbiamo bisogno, ovvero avere meno cose che però siano di maggiore qualità.




Mai rinunciare a vedersi bene per sentirsi meglio, perche' tutto cio’ che indossiamo svela e racconta agli altri qualcosa di noi stesse, ed in modo particolare le scarpe.” Questa la filosofia del Brand “The Pump Factory Milano” giovane Azienda di di décolleté artigianali prodotte in Italia, con lo scopo di democratizzare l’ accesso a un prodotto di qualità e fatto a mano.





Re-Bello Brand di abbigliamento sostenibile che incontra lo stile e il design Made in Italy. Nato nel 2010, Re-Bello negli anni è diventato sempre più grande, facendosi conoscere in tutto il mondo e sviluppando l’ immagine di “brand rivoluzionario” nel mondo della moda.




Felicità e serenità, vuol dire anche: gomitoli di lana e ferri da maglia. Da passatempo a lungo considerato esclusiva arte delle nostre nonne, oggi l' amore per il dritto ed il rovescio è tornato in auge tra le donne. Le pagine dei social sono ricche di spunti e questo nuovo hobby femminile, dal sapore vintage, è stato consacrato come un vero e proprio momento di relax.

  



Oggi vi vogliamo raccontare la storia due gemelle siciliane trapiantate a Dubai, Federica ed Elisa Di Santo, fondatrici e ideatrici di “The Feldis Design”. Federica ed Elisa amano definirsi gemelle giramondo, il motivo è presto detto: hanno visitato circa 200 città in vari continenti (dalla Cina al Medio Oriente fino ad arrivare in Australia), la loro passione per il viaggio le ha portate quasi ovunque, animate da una grandissima voglia di conoscere altri popoli e culture.




Cominciamo col dire che la bellezza, o almeno la maggior parte di essa, è gratuita. Inoltre è contagiosa, come le emozioni: se vedi bellezza, crei bellezza e diffondi bellezza. Ma vale anche il contrario. Se sei circondato da cose brutte, pensi e realizzi cose più brutte. Arzigogolo quindi nasce così: da questa idea di bellezza, da una manualità sempre coltivata e da un desiderio di “regalare” bellezza e cura.





Raffaella Lorenzin ha sempre amato giocare con ferri e gomitoli, nata in Brianza, dove l' hand-made è di casa; grazie alla mamma maestra di ricamo e alla nonna maestra di Pizzo di Cantù, ha portato avanti la tradizione di famiglia. Ma questa passione per il knitting nello specifico quando nasce?




“Il mondo è in continuo mutamento e con esso cambia anche il concetto di gioiello. Non bisogna più pensare ad esso come un qualcosa di prezioso da un punto di vista dei materiali usati, ma prezioso deve essere il concetto che sta alla base della sua realizzazione, ed in questo caso niente è più prezioso di madre natura“sperimentazione, studio e ricerca per sensibilizzare in nome della sostenibilità.”