11 come...."Undici.florence": brand sartoriale femminile creato da Gioia e Mariangela

Galeotto” fu il corso di sartoria durante il quale Gioia e Mariangela strinsero amicizia e che permise loro di unire passione ed esperienza nell' ambito sartoriale al fine di dare vita al Brand “Undici.florence”; un brand di abbigliamento sartoriale femminile, nato in un modo impulsivo e spontaneo, con mezzi modesti e tantissimo amore verso questo mestiere.

Ma come nasce il nome del Brand e soprattutto cosa vuol dire per Gioia e Mariangela vestire oggi la donna con capi realizzati a mano nel loro laboratorio rispetto a quella delle generazioni passate? Lo scopriremo solo leggendo....

Il nome del brand è nato un giorno che ci siamo rese conto della ricorrenza del numero 11 nelle nostre vite, è il giorno di nascita di entrambe, è un numero ricco di simbologie associate alla forza femminile ed è composto da due numeri uguali, come ci vediamo noi in rapporto al nostro lavoro caratterizzato infatti da uguaglianza e unione. Abbiamo ideato noi stesse il logo del nostro brand che rappresenta la fusione tra il numero undici in cifra con lo stesso in numeri romani. Oggi la donna moderna ha accesso ad una moda illimitata e spesso scadente, per questo la nostra più grande soddisfazione è vedere le clienti di ogni età che esprimono la propria unicità e comunicano la propria individualità attraverso una nostra creazione fatta su misura per loro con materiali di qualità. Nel laboratorio riceviamo le clienti su appuntamento mostrando i capi della nostra collezione personalmente in modo che possano toccare con mano la qualità del prodotto e richiedere eventuali modifiche in base alla necessità. Uno degli aspetti che contraddistingue il brand è la realizzazione degli abiti della nostra collezione sulle misure delle clienti, tenendo conto delle diverse corporature senza sprechi di stoffa. Una grande differenza rispetto al passato è l' importanza della comunicazione tramite i canali socialI social oggi sono un' importante vetrina, attraverso essi le clienti possono avere un rapporto diretto con noi e scriverci in direct per avere tutte le informazioni sul capo desiderato.

Perfezione, precisione e qualità sono prerogative essenziali nella creazione di un vostro abito, quasi come dovesse trattarsi di un’opera d’arte. Con quale criterio scegliete ogni dettaglio nella realizzazione di un vostro abito sartoriale?

Ogni capo è frutto di un lavoro lento ed accurato poiché crediamo nel ritorno allo slow fashion ad una moda consapevole e sartoriale volta alla qualità e pensata a durare nel tempo ed opposta al consumismo crescente. Poniamo molta attenzione ad ogni passaggio della realizzazione dei nostri abiti, in primis la scelta di stoffe naturali e di qualità, passiamo ore a visionare i campioni e a testarne la morbidezza e le proprietà. Per quanto riguarda lo stile prendiamo in considerazione le tendenze ma diamo molto ascolto ai nostri impulsi creativi che seguono le nostre ispirazioni, prediligiamo palette dai toni classici ma non escludiamo fantasie o tinte dinamiche e di carattere che rispecchiano però buon gusto e charme.

Come immaginate il futuro della sartoria italiana e soprattutto quello del Made in Italy? Quali saranno le sfide da affrontare?

Ci auguriamo che la sartoria italiana continui a primeggiare nel mondo ma la nuova sfida da affrontare sarà fare in modo che venga vista con un' accezione moderna grazie a una nuova comunicazione e ad un modo di presentarsi differente. Nel mondo del lavoro odierno c'è la tendenza alla settorializzazione professionale, il sarto non è stilista e non è modellista, diversamente dal passato che ha visto gli stilisti più bravi passare da bottega. La sartoria suscita troppo poco appeal sui giovani, la maggior parte dei ragazzi ambisce a diventare stilista, pensano che basti la creatività senza le basi della pratica. Noi invece crediamo fortemente nella multidisciplinarietà, più cose sai fare e conosci e più sarai competitivo, perché oggi è difficile trovare il lavoro ma il lavoro si può creare. Ci piace pensare che stia tornando il tempo del fare e del produrre con le mani, mani che saranno guidate dalla testa, dalla cultura e dal sapere.


Possiamo anticipare ai lettori la prossima collezione A/I? Come sarà? Quali saranno i colori ed i materiali di tendenza ?

La collezione autunno/inverno è sempre all' insegna della sostenibilità, materiali rigorosamente naturali provenienti da aziende locali dato che abbiamo la fortuna di vivere nella patria dei tessuti e ci piace promuovere l' economia del nostro territorio. I tessuti di punta che abbiamo scelto per la stagione autunno/inverno 2020 sono il velluto liscio di cotone, il fresco di lana e la seta.
I modelli riprenderanno le nostre linee estive di successo, in primis i completi ton sur ton dalle linee pulite, la classicità sartoriale dialogherà con un delicato linguaggio femminile dall' impronta minimal-chic.Per quanto riguarda i colori nella nostra collezione non mancheranno i toni classici come il blu ed il beige ma ci saranno anche nuove tinte dai colori caldi ed autunnali.


Se vi dicessi : lavorazione dei capi rigorosamente Made in Italy, sostenibilità come valore cardine della produzione e gestione aziendale femminile, Voi cosa mi rispondereste? Quanto “Undici.florence” si rispecchia in questi tre concetti ed in che modo?

Undici si rispecchia completamente in questi tre concetti. Il nostro progetto nasce appunto dalla collaborazione tra due giovani donne, abbiamo avuto la fortuna di trovarci molto bene insieme sia umanamente che professionalmente, siamo amiche e colleghe ed insieme progettiamo e realizziamo i nostri capi a Firenze acquistando in Toscana rimanenze di tessuti naturali, spesso eccedenze di produzioni di lusso, per un riciclo del materiale altrimenti destinato agli inceneritori e per un impatto ambientale ridotto al minimo (motivo per cui le stoffe sono disponibili per una sola collezione stagionale). Rifiutiamo l' utilizzo delle fibre sintetiche, i tessuti da noi scelti sono rigorosamente naturali, estratti da materie prime animali o vegetali che non hanno bisogno di trasformazioni chimiche, sono i materiali più antichi, durevoli e riciclabili poiché generano solo rifiuti organici a fine vita.

Qual' è l'identità unica ed inimitabile del vostro Brand? E quali sono le ispirazioni dalle quali prendono spunto le vostre collezioni?

Il nostro è un brand dalle linee minimal-chic, sartoriale e sostenibile. Le nostre collezioni hanno la cura dei dettagli delle sartorie del passato ma esprimono freschezza ed attualità attraverso ricerche di stile e contaminazioni moderne. Siamo fiere che il nostro brand sia particolarmente apprezzato dalle ragazze che in genere sono più tentate dai prodotti del fast fashion, i nostri capi infatti non hanno target perché spaziano dal crop top alla intramontabile camicia sartoriale. I nostri abiti dai tagli lineari e puliti sono impreziositi da dettagli stilistici, distintivi ma mai vezzosi, quei particolari che non fanno rumore ma sanno farsi notare per uno stile "chic sans frou frou". 
Le ispirazioni arrivano dalla bellezza che ci circonda, dalle forme, dai materiali e dai colori della natura e della realtà urbana, da impulsi spontanei e da influenze del passato.

Qual'è la donna tipo di “Undici.florence”?

E' una donna che sceglie la qualità di un prodotto fatto a mano su misura, unico, duraturo e sostenibile, che preferisce i laboratori sartoriali e artigianali come una valida alternativa alle grandi catene di distribuzione per un approccio consapevole alla moda opposto al consumismo crescente.
Per la donna che è attratta da un' estetica sempre attuale dalle linee pulite e moderne che non rinuncia ad eleganza, sensualità e a quel confort dato proprio dalla manifattura sartoriale e dalle stoffe naturali e di qualità.

La perfezione nella bellezza non esiste, anzi è proprio quello che noi donne consideriamo imperfetto a renderci uniche e meravigliose nel nostro essere. Se doveste definire la perfezione in un abito cosa mi rispondereste?

La perfezione in un capo di abbigliamento per noi è quando si coniugano diverse caratteristiche quali: fattura sartoriale di qualità, tessuti pregiati, comodità e linee intramontabili ed attuali capaci di essere eleganti e casual.